Mobilità Dolce – come raggiungere le aree​

Per raggiungere l’area si possono utilizzare treni regionali con partenza dalla maggior parte delle stazioni lungo la linea tirrenica, tra Grosseto e Roma (per
dettagli ed orari: www.trenitalia.it) oppure autobus da Grosseto verso Orbetello (per dettagli ed orari: www.tiemmespa.it).
La stazione di Orbetello Scalo è collegata al paese di Orbetello con una pista ciclabile.
È da segnalare inoltre una pista ciclabile che collega Orbetello con Porto Ercole o tramite il tombolo della Feniglia i resti della città di Cosa.

Talamone

Dall’acquario scendere sulla strada fino ad arrivare al parcheggio del porto e proseguire a sinistra costeggiando la piccola darsena fino a superare un piccolo ponte. Sulla sinistra inizia il sentiero che, dopo aver costeggiato la darsena e i cantieri navali, sale poi sull’argine artificiale che si muove parallelamente alla costa, sempre con vista mare. Al termine del sentiero, camminando per un breve tratto sulla strada asfaltata che porta a Fonteblanda, si arriva ad una curva a gomito sulla destra che ci porta fino alla spiaggia di Talamonaccio, dal lato opposto di Talamone, da qui chiaramente visibile di fronte.

Porto Santo Stefano

Dall’acquario, situato di fronte al mare, è possibile raggiungere in pochi minuti a piedi la sovrastante Fortezza Spagnola. Per farlo basterà, con le spalle all’acquario, girare a destra e prendere la prima svolta a gomito a destra, per poi proseguire in salita fino alla fortezza. Costeggiando invece il porto in direzione Orbetello, è possibile imboccare, dopo la rotatoria, il sentiero lungomare che ricalca il vecchio tracciato ferroviario. Una volta giunti in località Pozzarello, invertire la marcia per circa 50m sulla strada provinciale alla vostra destra e svoltare al primo bivio a sinistra per raggiungere circa 300m dopo le indicazioni Torre dell’Argentiera. Proseguire lungo la strada sterrata che, in lieve salita, costeggia dall’alto la vallata e permette di vedere fin da subito la torre, al momento di fronte a noi. Dopo la parte quasi rettilinea, al primo bivio girare a destra e, dopo circa 2,2km e qualche tornante, raggiungere un secondo bivio che, sulla sinistra, porterà direttamente alla torre, nuovamente di fronte a noi, con una salita piuttosto impegnativa. L’itinerario può essere percorso anche in senso inverso, oppure, come indicato nella mappa, proseguire dall’ultimo bivio sull’altro sentiero che, sempre in discesa, ci riporta all’entrata dell’abitato di Porto S. Stefano, questa volta arrivando dall’interno.

Orbetello - Cosa

Partendo dal Museo della Polveriera Guzman, affacciato verso sud sulla laguna, è possibile imboccare la pista ciclabile che, dopo aver attraversato la laguna sul ponte artificiale, continua svoltando sulla sinistra in prossimità di una fermata dell’autobus. Una volta finita la ciclabile si trova sulla sinistra la strada asfaltata che ci porta ad entrare nella zona del tombolo della Feniglia, riserva forestale chiusa al traffico automobilistico. Una volta finita la strada, quasi rettilinea e costeggiata da pini, ci ritroviamo ad un cancello che si affaccia su una strada asfaltata. Qui girare a sinistra e proseguire per poche decine di metri fino a vedere sulla destra i cartelli della zona archeologica di Cosa. Imboccare questa strada che, quasi sempre in salita, ci porterà ad attraversare una zona residenziale per poi raggiungere, sempre seguendo le indicazioni, una strada sterrata che ci porta fino al cancello dell’area archeologica.

Musei dell'area

Talamone

  • Acquario della
    Laguna di Orbetello
    Via Nizza, 24
    Tel. 0564 887173

Porto Santo Stefano


  • Acquario Mediterraneo
    della Costa d’Argento
    Lungomare dei Navigatori n. 44
    Tel. 0564 815933
  • Mostre permanenti della Fortezza Spagnola (Memorie Sommerse e Maestri d’Ascia)
    Piazzale del governatore
    Tel. 0564 810681

Orbetello

  • Museo Archeologico “Polveriera Guzman”
    via Mura di Levante, 7
    Tel. 0564 861245

Ansedonia

  • Area archeologica e museo archeologico nazionale di Cosa
    Via delle Ginestre
    Tel. 0564 881421